Desiderio sperimentato

Notti dispiaciute di ancor ragazzo,
un desiderio espresso tra l’amarezza
di viver inutile,
desidero morir, pensai;
mamma Realtà, la Regina,
come sempre, in ascolto per esaudir;
serata di fuochi d’artificio
animi altrui tesi e vibranti
dalla bianca amara polvere
siediti qui, mostra le spalle,
abbassa la testa e respira,
no, non mi va, girai le spalle,
odor di rivoltella,
i fuochi spararon in aria,
nella mia nuca, un vuoto.
Rieccomi ancora,
provai sì, com’è morir,
or il desiderio è nuovo
ed è quello di vivere!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...