Rose egoiste

Rose del nuovo giardino
fiorite quasi bocciuolo
rugiada non solo di mattino
subito ruban il ruolo
fiorai, colgono e vendono
api e calabroni si inoltrano
viaggian così belle e desiderate
tra palazzi, palazzacci e ricevimenti
si arricchiscon di emolumenti
bella vita, quella che sognate
soddisfazioni e cene prelibate
vita di rosa che ha incontrato
chi a mandar dietro il tempo è riuscito
ma la macchina del tempo serve
ad evitare errori passati e presenti
ma diciamo che se la coscienza è inerme
dovran passar ancora di tempi
mentre il giardiniere solitario
gioca a scribacchiare due rime storte
pensato come uomo ordinario
ma forse lo riconosceranno, chissà, le volte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...